Odio la centralina Risco

Richieste private, di assistenza e aiuto
Avatar utente
Davide Marcomini
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4045
Iscritto il: 03/10/2007, 20:06
Skype: Davide.Marcomini
Località: Rovigo
Contatta:

Re: Odio la centralina Risco

Messaggio da leggereda Davide Marcomini » 04/05/2016, 15:34

No non mischiamo troppo le carte, se avessi la coda di paglia non sarei qui a mettermi in discussione in questo forum che tra parentesi sostengo anche economicamente assieme a pochissimi amici colleghi. Rleggendo i tuoi post hai fatto chiari riferimenti ad un sistema marcio (quello degli installatori) che marcio non è e che di sistema non si può parlare dato che noi non pèrendiamo soldi dalle aziende ma ci manteniamo con il nostro lavoro che cerchiamo di tutelare in mondo in cui chiunque pensa di poter fare senza di noi salvo poi approdare qui in cerca di estremo aiuto, come se io venissi dal tuo datore di lavoro (ammesso che tu sia un dipendente) ad offrirgli quello che fai a metà prezzo millantando capacità identiche o forse superiori perchè tanto che ci vuole?

airone12
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 7
Iscritto il: 03/05/2016, 10:33

Re: Odio la centralina Risco

Messaggio da leggereda airone12 » 04/05/2016, 16:04

non è una lettura che condivido.
io non sto cercando di appropriarmi del tuo mestiere, non ho chiesto come installare, ho chiesto indicazioni su un marchio e ho illustrato il mio problema e le mie necessità da utente finale.
una marchio non l'ho ricevuto (a parte uno che ho nominato io stesso, cercando a caso) e poi abbiamo cominciato una sbrodolata che non finisce più sul perchè è giusto o sbagliato che un produttore di sistemi antifurto pubblichi dei manuali che permettano a chi ne ha voglia di fare quello che un qualunque bipede normodotato sa sicuramente fare.
tu e altri siete partiti dicendo che è una questione di sicurezza, io non sono d'accordo, perchè distribuire un documento a (bhò, quanti?) 1000 installatori fa si che il documento di segreto abbia poco.
io ho ribattuto che le ragioni sono altre, ovvero una volta installato l'impianto (magari a prezzi più bassi) costringere il cliente a rivolgersi agli installatori per operazioni banali spingendo questi ultimi a consigliare solo la marca marcia.
adesso siamo finiti sul pietismo del dedico tempo al forum, contribuisco economicamente, devo pagare l'operaio, il furgone ecc ecc, che mi fa pensare sempre di più che forse quel modello di business che ho descritto è molto più calzante di quello che pensavo.
la mia filosofia è semplice: io ti pago volentieri, ma tu mi devi dare del valore aggiunto, se non me lo dai io non voglio pagare: non pago per sostituirmi le lampadine perchè so farmelo da me, non pago per sostituire la batteria dell'auto, cambiare l'olio o le luci, non pago per imbiancarmi casa. sicuramente un professionista avrebbe la mano più sicura, data la differenza di esperienza, ma certi allarmismi della serie "se lo tocchi lo rompi" sono un terrorismo psicologico che con me non attacca, e in tempi di crisi spero che attacchi sempre meno anche nel resto della popolazione. se il lavoro di chiunque non da valore aggiunto, mi spiace ma forse è il caso che ne faccia un altro, altrimenti non è un lavoro ma una forma di accattonaggio.

Matteo66
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/07/2018, 5:55

Re: Odio la centralina Risco

Messaggio da leggereda Matteo66 » 27/07/2018, 6:07

Personalmente ho diversi antifurti che, soprattutto sulla sensoristica esterna, in certi periodi dell'anno possono generare allarmi. Condividendo il principio di Henry Ford, considero anche che avere l'auto significa accettare che ogni tanto il motore si spenga.
Non ritengo invece accettabile che l'installatore non trovi soluzioni alle mancate comunicazioni GSM: se ha valutato bene il tipo di prodotto suggerito al cliente, poi dovrebbe rispondere di questa fase progettuale/consulenziale che fa parte di ciò che gli viene retribuito.
Ultimo ma fondamentale: chi installa per me mi rilascia oltre ai codici utente, anche il codice di installazione: io pago l'installazione e sono libero, se desidero o se il mio intallatore si trsferisce alle Kaiman di chiamare un altro professionista che deve poter aver accesso al prodotto (inclusa la programmazione) che ho pagato.

Nota: da anni sono seguito dalla stessa ditta, e non senza qualche incomprensione od occasionale conflitto, ma quello sopraddetto è il quadro. So bene cosa costano i prodotti su internet e a loro li pago ben di più ma la installazione, la responsabilità del funzionamento o di scelte errate e la proprietà del lavoro (inclusa la programmazione) sono regolati come sopra


Torna a “Il professionista risponde”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti