Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Avatar utente
tvcc
Tecnico Distributore
Tecnico Distributore
Messaggi: 221
Iscritto il: 17/07/2008, 20:00
Località: Padova

Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Messaggio da leggereda tvcc » 30/04/2011, 16:50

Mi trovo a smanettare con una idea malsana e ho bisogno di un aggeggio un po' strano... vediamo se qualcuno del forum per caso ne ha mai utilizzati di simili!
Si tratterebbe di una schedina dotata di un po' di ingressi ( nc / n.o ) e un po' di uscite (relè oppure open collector); oltre a ciò dovrebbe avere una scheda di rete TCP/IP per gestire gli ingressi e uscite.
L'esigenza più o meno sarebbe quella di poter attivare le uscite da remoto accedendo via web alla scheda di rete del prodotto.
In realtà avrei bisogno di poter scrivere delle stringhe su web per attivare l'uscita uno, disattivarla, attivare la due... etc.
Analogamente se uno degli ingressi cambia stato la scheda dovrebbe "venire" nel mio sito e aprire una paginetta web dedicata con un indirizzo che specifico io in programmazione della scheda per ogni ingresso.

Giusto per fare un esempio... qui.

Ne avete mai usata qualcuna?

Avatar utente
Davide Marcomini
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4129
Iscritto il: 03/10/2007, 20:06
Skype: Davide.Marcomini
Località: Rovigo
Contatta:

Re: Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Messaggio da leggereda Davide Marcomini » 01/05/2011, 23:20

Sbaglio o ne avevamo già parlato?????? Magari mi sbaglio e si tratta di un dejavù........ : tongue :

http://www.satel.pl/en/product/268/ETHM ... ion-module

Avatar utente
tvcc
Tecnico Distributore
Tecnico Distributore
Messaggi: 221
Iscritto il: 17/07/2008, 20:00
Località: Padova

Re: Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Messaggio da leggereda tvcc » 02/05/2011, 16:39

In effetti è un po' di anni che "gioco" su questo argomento! Beh, devo dire che potresti averci indovinato!
Sicuramente sarà difficile che ci siano le funzioni che mi interessano ma magari si può ovviare...
Sentiremo se c'è qualcuno del forum che la conosce se ci illumina su come possiamo ricevere le segnalazioni di apertura/chiusura dei contatti e come facciamo ad attivare le uscite; sempre che esista una risposta "sintetica" a questa apparentemente semplice domanda. : shock :

Avatar utente
AVD Consulting - VR
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 46
Iscritto il: 10/01/2011, 16:25
Skype: diego_marchente
Località: San Martino Buon Albergo (VR)
Contatta:

Re: Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Messaggio da leggereda AVD Consulting - VR » 04/05/2011, 17:49

Ciao, tu hai bisogno di un processore come i Crestron QMRMC o anche un vecchio CNMSX oppure un AMX, RTI o CUE i quali adeguatamente programmati puoi far generare dei feedback sia sullo stato dei relè che sugli eventuali comandi ricevuti...il problema è semmai programmarli in modo adeguato e il costo.
Ora non ho ben chiaro il motivo per cui hai necessità di generare questi feedback, ma in commercio vi sono anche degli attuatori relè con webserver integrato che opportunamente modificati potrebbero fare anche al caso tuo...resto comunque dell'idea che il tempo perso e il costo dei prodotti non siano economicamente convenienti se non vi è un tornaconto interessante... ;-)
AVD Consulting di Marchente Diego
System Integrator e Consulente per sistemi AUDIO - VIDEO - SICUREZZA - DOMOTICA

Avatar utente
tvcc
Tecnico Distributore
Tecnico Distributore
Messaggi: 221
Iscritto il: 17/07/2008, 20:00
Località: Padova

Re: Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Messaggio da leggereda tvcc » 06/05/2011, 16:29

AVD Consulting - VR ha scritto:Ciao, tu hai bisogno di un processore come i Crestron QMRMC

Temo che siamo fuori budget... dovrebbe costare 100/200€
AVD Consulting - VR ha scritto:Ora non ho ben chiaro il motivo per cui hai necessità di generare questi feedback, ma in commercio vi sono anche degli attuatori relè con webserver integrato che opportunamente modificati potrebbero fare anche al caso tuo...

Si, per le attuazioni ce ne sono un sacco che possono essere gestiti ma per gli input c'è sempre necessità di monitorare 24/24 e non si hanno degli "alert" attivi.
AVD Consulting - VR ha scritto:Ora non ho ben chiaro il motivo per cui hai necessità di generare questi feedback

Tradotta nell'ottica dell'antifurto potrebbe essere questa: un cliente finale ha 100 impianti (vorreste averlo vero???) e vuole sapere se gli impianti sono inseriti o meno.
Se collego ad ogni centrale uno di questi moduli e, su cambiamento di stato mi faccio mandare una segnalazione, posso fargli una bella paginetta web con lo stato di tutti i suoi impianti.
Boh, applicazione magari impossibile e/o inutile ma giusto per spiegarsi meglio.
AVD Consulting - VR ha scritto:non siano economicamente convenienti se non vi è un tornaconto interessante... ;-)

Se si tratta di venderne una decina concordo con te; ma se sono qualche centinaio... allora è diverso. Se poi son di più... : beach :

: good :

Avatar utente
AVD Consulting - VR
Nuovo utente
Nuovo utente
Messaggi: 46
Iscritto il: 10/01/2011, 16:25
Skype: diego_marchente
Località: San Martino Buon Albergo (VR)
Contatta:

Re: Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Messaggio da leggereda AVD Consulting - VR » 07/05/2011, 11:53

Capisco...
Il problema maggiore da quanto deduco sono di 2 tipi:
1) se è un servizio di tipo dedicato, devi avere tutte le centrali dello stsso tipo come Risco Agility o SigNET 220 le quali montano a bordo una porta Ethernet e che tramite un servizio eMail o tramite telegestione possano mandarti dei feedback di attivazione.... però la trovo poco pratica
2) se è un prodotto in aggiunta a centrali di diverse marche e tipologie, puoi lavorare solo a livello di contatto NC NO per avere uno stato 0/1 opportunamente programmato nella centrale in questione (sempre se vi sono contatti ausiliari liberi). Il modulo dovrà poi provvedere a mandare in rete (intranet/internet ???) il cambio di stato tramite un feedback (ancora da stabilire protocollo e porta...).
Le difficoltà sono molteplici e se non vi è un progetto ben preciso, difficilmente è attuabile a livello di ingenierizzazione e produzione...
Attualmente chi usa la monitorizzazione dei propri impianti usa il sistema di telegestione del produttore delle centrali in questione o sistemi più complessi come il SynopSYS della Risco che integra i vari protocolli di più marche di centrali e sia a livello di BUS che Telegestione e quindi è possibile sapere non solo lo stato della centrale ma anche se và in allarme, quando è stata attivata e su quale chiave, se vi sono guasti o antimascheramenti attivati, ect.
In commercio che io sappia vi sono dei moduli Relé/Ethernet che lavorano a livello Intranet (non credo via Internet) ma sono solo degli attuatori e che indicano lo stato del relè al programma proprietario, ma per quello che serve a te dovresti avere un modulo I/O che abbia un web server a bordo e che opportunamente programmato mandi ogni cambio di stato....di questi moduli, attualmente non ho notizie, ma se dovessi venirne a conoscenza, provo a farti presente la loro esistenza...
Rimango comunque dell'idea che non è economicamente conveniente se non vi è una richiestra ben precisa da parte di un cliente, visto che sistemi più costosi sono già disponibili in commercio e che permettono il servizio che tu vuoi attuare.
Se qualcosa non è chiaro, domanda pure... ;-)
AVD Consulting di Marchente Diego
System Integrator e Consulente per sistemi AUDIO - VIDEO - SICUREZZA - DOMOTICA

Avatar utente
Patrizio Bosello
Produttore sicurezza
Produttore sicurezza
Messaggi: 418
Iscritto il: 02/10/2008, 13:35
Località: Padova
Contatta:

Re: Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Messaggio da leggereda Patrizio Bosello » 08/05/2011, 1:13

tvcc ha scritto:Tradotta nell'ottica dell'antifurto potrebbe essere questa: un cliente finale ha 100 impianti (vorreste averlo vero???) e vuole sapere se gli impianti sono inseriti o meno.

Ce ne sono più di quel che pensi, senza contare le strutture bancarie , che su rete ne hanno migliaia...
La necessità, ovviamente, non è semplicemente sapere se l'impianto è acceso o spento ma, visto che la comunicazione c'è, l'utenza su strutture che superano le decine di impianti chiede ben di più di una semplice segnalazione come questa.
Io non ho conoscenze molto profonde delle comunicazioni e delle strutture di rete dati, però, da quel poco che so, e se ho capito bene la tua domanda, la cosa non è proprio semplice come la metti giù tu.
Il centro è passivo nel tuo caso ed è il campo che chiama (segnalazioni), o è il centro che chiama il campo (comandi) o entrambi i casi ?
Tieni i socket centro-campo sempre attivi, con montoraggio costante, o fai apri socket-comunichi-chiudi socket?
Nel primo caso (TCP/IP a socket sempre aperto) se hai più di qualche apparato cominci ad avere problemi con l'aumentare del numero di apparati (lascia stare i dati teorici di quanti socket tiene aperti contemporaneamente un PC, devi aver fatto esperienza concreta se vuoi gestire decine o centinaia di apparati, e soprattutto devi avere degli apparati che abbiano parametri gestibili, non solamente indirizzo, porta, gateway...) e di gestione, e ti accorgerai che devi passare a strutture client-server.
Nel secondo caso devi prevedere una struttura di sovracomunicazione tipo "hart-bit" di controllo, (altrimenti ti accorgi che il campo non c'è solo quando non lo vedi da un bel po', e devi fare i tutoi check manualmente e non con struttura automatica) e l'apparato te lo deve permettere.
In questo ultimo caso forse ti conviene addirittura comunicare in UDP, che hai meno problemi, tanto il controllo costante della comunicazione del campo non ce l'hai.
E l'encrypting, o quanto meno la cifratura ? Se non c'è sul tuo apparato e non è gestibile (cioè è parametrizzabile e ti deve essere noto) dal tuo lato software, l'esperimento può essere bellino in laboratorio, ma quanto ad andare in internet, il primo che ti sniffa la comunicazione, anche per giocarci, ha in mano tutto il tuo campo, e ne fa ciò che vuole.
Occuparsi di sicurezza è una professione seria, anche se in Italia si fa di tutto per negarlo quotidianamente.

Avatar utente
tvcc
Tecnico Distributore
Tecnico Distributore
Messaggi: 221
Iscritto il: 17/07/2008, 20:00
Località: Padova

Re: Mudulo ingressi uscite... TCP/IP

Messaggio da leggereda tvcc » 10/05/2011, 17:17

AVD Consulting - VR ha scritto:2) se è un prodotto in aggiunta a centrali di diverse marche e tipologie, puoi lavorare solo a livello di contatto NC NO per avere uno stato 0/1 in internet

Questa è l'idea ma appunto è un esempio, non l'applicazione.

Questa è la parte selezionata che dovrebbe essere l'applicazione:
Patrizio Bosello ha scritto:- Il centro è passivo nel tuo caso ed è il campo che chiama (segnalazioni)
- Fai apri socket-comunichi-chiudi socket.


Patrizio Bosello ha scritto:struttura di sovracomunicazione tipo "hart-bit" di controllo

Cosa è ? : shock :
La mia idea è che se il campo non aggiorna perché gli cade ADSL... paziensa; se il cliente invece ha necessità di verificare anche questa cosa mi farei mandare un segnale di sopravvivenza ogni x minuti o lo interrogo io sempre ad intervalli di tempo definiti.

Patrizio Bosello ha scritto:- E l'encrypting, o quanto meno la cifratura ?

Avevo sottovalutato un pochino ma credo che questi giocattolini possano gestire un minimo di autenticazione.

Cmq riducendo all'osso la cosa diventa circa così: il cliente ha 100 contatti (NC/NO) spersi in giro per il mondo e quando gli gira vuole sapere se sono chiusi o aperti : wonder :
L'idea era di montare questi "giocattoli" che mi aggiornino lo stato nel mio server e quando l'utente vuole viene a guardare la situazione nel mio server.

Cmq mi sa che è più incasinata di quanto immaginassi : cry : : cry :


Torna a “Di tutto un pò!”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti